Vai alla scheda dell’autore
Camilla Ballor e Giulia Nelli

"Monstrum Vel Prodigium"


monstrum vel prodigium
*clicca per visualizzare l’anteprima del libro

Pagine: 32

Formato: 22x15 cm

Data di pubblicazione: 06-12-2017

Testi di: Francesca Canfora, Cristina Marinelli, Camilla Ballor, Giulia Nelli

Progetto grafico Luca Cubeddu

Lingua: Italiano

Copertina: Copertina Morbida Opaca

Prezzo libro cartaceo: 18.00

Acquista Libro

MONSTRUM VEL PRODIGIUM
a cura di Camilla Ballor e Giulia Nelli

N.I.C.E. Exhibition Project - IV Edizione 2017

Paratissima 13 - Ex Caserma La Marmora

Giuliana Bellini | Chiara Bizzarra Giovanelli | Irene Caroni | Ilaria Clari | Luca Mannino | MBAG | Django Nokes | Salvatore Pione | Cristina Saimandi | Luca Zurzolo

Omuncoli, giganti, sciapodi e panozi sono tutti figli di Adamo, eppure, fin dai tempi più antichi, il diverso e il non conforme ai canoni della normalità, è stato considerato aberrante, orrendo e spaventoso. Monstrum vel prodigium, letteralmente “mostro o prodigio”, per gli antichi romani indicava un neonato dai connotati mostruosi, tanto da essere considerato come mai nato e privo di qualsiasi capacità giuridica. In passato, molte culture ritenevano che le deformità anatomiche fossero una punizione divina conseguente al degrado morale. L’uomo prova una reazione di repulsione e spavento nei confronti dell’ignoto, identificando inconsciamente come mostruoso ciò che non conosce e non comprende, tendendo ad allontanarlo o addirittura eliminarlo. Un rapporto ambivalente quello col mostro, capace di creare allo stesso tempo anche una perversa seduzione. Lo spirito di conservazione porterebbe a fuggire mentre la curiosità cattura lo sguardo in un’attrazione potenzialmente fatale, come quella scatenata da Medusa, la gorgone dalla testa avvolta da serpenti capace di pietrificare chiunque avesse incrociato il suo sguardo.

 

www.paratissima.it/x/n-c-monstrum-vel-prodigium

 

 

CONDIVIDI SU:
  • twitter
  • twitter
SEGUICI SU:
  • facebook
  • twitter
  • friend
  • tumblr
  • linkedin