Vai alla scheda dell’autore

"Miserere"


miserere
*clicca per visualizzare l’anteprima del libro

Pagine: 82

Formato: 25x20 cm

Data di pubblicazione: 20-09-2016

Testi di: Francesca Canfora, Carla Crosio, Daniele De Luca

grafica ed impaginazione Spacenomore, editing Cristina Marinelli

Lingua: Italiano

Copertina: Copertina Morbida Lucida

Prezzo libro cartaceo: 20.00

Prezzo ebook: 4.99 €

Formato ebook: .pdf

Acquista LibroAcquista ebook


M I S E R E R E 

a cura di Francesca Canfora, Carla Crosio, Daniele De Luca

Mia Castro, Robert Gligorov, Maurizio Modena, Claudio Rotta Loria, Flavio Ullucci, Adriano Campisi, Gerardo Rosato, Margherita Levo Rosenberg, Irene Gittarelli, Rosaria Lazzetta, Nazareno Biondo, Mirco Marchelli, Simone Benedetto, Carla Crosio, Alessia Tripodi, Carlo Gloria, Luca Marovino, Nicus Lucà, Edoardo Casetto, Domenico Borrelli, Giò Gagliano, Francesco Sena, Gabriele Zago, Maura Banfo, Donato Marrocco, Paolo Grassino, Diego Pasqualin, Daniele Galliano.

Miserere è un evento, a seguito del Giubileo 2016, dove artisti affermati e artisti emergenti contribuiscono attraverso il linguaggio dell'arte contemporanea, alla celebrazione del Giubileo della Misericordia, tema centrale indetto da Papa Francesco. L’arte si è da sempre mostrata in grado di riconoscere ed esprimere i grandi temi della vita dell’uomo e di lasciarne intravedere “illuminazioni”: tra essi, anche la fede. Così, attraverso il linguaggio della bellezza, delle forme e dei colori, dei volumi e della luce, pittura e scultura hanno trasmesso per secoli e continuano a trasmettere all’uomo contemporaneo, anche il messaggio della misericordia. Le Opere di Misericordia sono per la prima volta descritte da Cristo stesso nel Vangelo di San Matteo e vengono ben presto codificate in un elenco. Probabilmente però è solo nel XII secolo che viene stabilita la lista delle sette opere di misericordia, le sei citate da San Matteo (vestire gli ignudi, dar da mangiare agli affamati, dar da bere agli assetati, alloggiare i pellegrini, visitare gli infermi, visitare i carcerati) e seppellire i morti. Con il desiderio di mantenere vivo e rendere più che mai attuale il concetto di misericordia, necessità non solo di ispirazione religiosa ma di natura etico-sociale, è ancora una volta l’arte, tramite gli innovativi linguaggi della contemporaneità, a cimentarsi in tale sfida. Le varie opere di Misericordia spirituali e corporali vengono così reinterpretate e riattualizzate da 28 artisti, nell’intento di rendere più immediato e a noi vicino un valore da non dimenticare, certo antico ma indubitabilmente eterno.

 

www.arcidiocesi.vc.it

 

 

CONDIVIDI SU:
  • twitter
  • twitter
SEGUICI SU:
  • facebook
  • twitter
  • friend
  • tumblr
  • linkedin