Vai alla scheda dell’autore
museo MACA

"Young at Art"


young at art
*clicca per visualizzare l’anteprima del libro

Pagine: 64

Formato: 18x18 cm

Data di pubblicazione: 18-10-2015

Testi di: Vincenzo Diego, Massimo Garofalo, Salvatore Mauro, Andrea Rodi, Silvio Vigliaturo

Lingua: Italiano

Copertina: Copertina Morbida Opaca

Prezzo libro cartaceo: 12.00

Acquista Libro

YOUNG AT ART

a cura di Massimo Garofalo e Andrea Rodi

Anna Capolupo, Maurizio Cariati, Walter Carni, Salvatore Colloridi, Marco Colonna, Cristina Comi, Maria Rosaria Cozza, Antonio Cugnetto, Giovanni Fava, Giuseppe Guerrisi, Salvatore Insana, Giuseppe Lo Schiavo, Giulio Manglaviti, Domenico Mendicino, MILC, Rocco Mortelliti, Mirella Nania, Davide Negro, Gregorio Paone, Giusy Pirrotta, Francesca Procopio, Armando Sdao, Paolo Scarfone, Valentina Trifoglio, Giuseppe Vecchio Barbieri, Francesco Votano, e gli studenti del Liceo Classico e Scientifico “V. Julia” di Acri

 

"Giunti alla terza edizione, abbiamo pensato fosse arrivato il momento di fare un primo bilancio. Per questo motivo, l’edizione 2014 del progetto espositivo itinerante Young at Art è corredata da questo catalogo che, oltre agli otto artisti che partecipano quest’anno, presenta i lavori e gli artisti che hanno fatto parte delle due prime annualità, per un totale di ventisette giovani talenti originari della Calabria. Sin dalla prima edizione, nel 2012, è stata nostra intenzione identificare gli artisti che prendono parte al progetto con i prodotti del territorio fertile in cui sono nati e di cui, come ogni frutto della terra, sono un’importante manifestazione.
Per la prima edizione, si era pensato di intraprendere una ricognizione mirata ai soli artisti residenti nel territorio calabrese – da qui il titolo I Stay Here (Io rimango qui), ripreso da quello di una serie fotografica realizzata da uno protagonisti della mostra, ma rappresentativo del pensiero e del forte legame con le proprie origini di tutti gli artisti scelti e di quelli che hanno voluto partecipare al concorso – che non avessero ancora compiuto i trentacinque anni di età.
Nel 2013, in occasione della seconda annualità del progetto, pur mantenendo l’essenziale sbarramento anagrafico, abbiamo deciso di aprire le porte anche ai giovani talenti che hanno scelto, per un motivo o per l’altro, di emigrare e ora operano in un’altra regione o in un altro Stato. L’abbiamo fatto con la ferma convinzione che in un’opera d’arte siano sempre e comunque presenti la storia e le radici di chi l’ha realizzata. Da qui il sottotitolo dell’iniziativa: Home is Where the Art is (La casa è dov’è l’arte), dove la parola Art si va a sostituire ad Heart (cuore), sottolineando l’aspetto vitale e passionale della creatività artistica.
Quest’anno, il sottotitolo We Art Calabria – dove Art (Arte) va a sostituire tanto il verbo essere (Noi siamo la Calabria), quanto Heart, traduzione inglese di Cuore (Noi amiamo la Calabria) – esplicita l’intenzione di trovare nei giovani artisti il volto e l’anima di una terra che sta vivendo un profondo rinnovamento. Noi siamo convinti che la fertilità di una territorio si misuri non solo dalla qualità dei suoi prodotti, ma anche dalla loro diversità e che proprio da questa diversità derivi il rinnovamento. Per questo motivo, anche quest’anno, abbiamo deciso di selezionare un gruppo di artisti decisamente eterogeneo che copre pressoché l’intera gamma delle possibilità espressive dell’arte contemporanea. Abbiamo altresì deciso di premiare la dimensione progettuale dei lavori selezionati, evidenziando la capacità di ciascun artista di portare avanti un discorso maturo e in grado di evolversi nel tempo, pur mantenendo un’importante coerenza concettuale.
In questi primi tre anni, il progetto Young at Art, promosso dall’associazione culturale Oesum Led Icima in colla- borazione con il MACA (Museo Arte Contemporanea Acri), ha promosso l’operato di ventisette giovani talenti della scena artistica calabrese attraverso dieci mostre realizzate in cinque spazi espositivi diversi, perseguendo l’obiettivo, non scontato, di far incontrare glia artisti e le loro opere con un pubblico il più ampio possibile.
Il talento dei ventisette giovani artisti, e l’elevata qualità delle opere che hanno messo a disposizione del progetto, ci hanno permesso di pensare alle varie occasioni espositive come ad altrettante vetrine allestite appositamente per mettere in risalto le diversità di un territorio particolarmente ricco e fertile, scegliendo degli esponenti di forme espressive tra loro eterogenee, convinti che proprio questa diversità sia l’indizio principale della ricchezza della Calabria artistica, che sta finalmente cominciando a credere in se stessa e nelle proprie potenzialità, e in cui noi crediamo ogni anno di più. Ventisette giovani talenti per ventisette linguaggi nuovi che raccontano della freschezza di un territorio in rinascita."
(dall'introduzione di Massimo Garofalo e Andrea Rodi)

www.museomaca.it

CONDIVIDI SU:
  • twitter
  • twitter
SEGUICI SU:
  • facebook
  • twitter
  • friend
  • tumblr
  • linkedin