Vai alla scheda dell’autore
Sisto Giriodi

"Torino Ritorno al Futuro"


torino ritorno al futuro
*clicca per visualizzare l’anteprima del libro

Pagine: 160

Formato: 18x18 cm

Data di pubblicazione: 16-02-2018

Testi di: Sisto Giriodi, Matteo Robiglio

fotografie e progetto grafico di Sisto Giriodi, impaginazione e mappa di Ivan Catalano

Lingua: Italiano

Copertina: Copertina Morbida Opaca

Prezzo libro cartaceo: 20.00

Acquista Libro


Sisto Giriodi

TORINO RITORNO AL FUTURO
Storie di rinascita urbana

Che Torino nel 2000 sia cambiata ormai lo sanno tutti, ma di questi cambiamenti i torinesi, e tanto più i turisti, conoscono pochi casi, sempre gli stessi: le ‘grandi opere’ – dai cantieri olimpici ai due grattacieli, dalla prima linea metropolitana ai nuovi quartieri – che sono però poche e prive di legami organici con la città esistente, mentre negli ultimi cinquant’anni sono andate crescendo tante trasformazioni, più piccole e però radicate nel tessuto della città, che invece sono poco o niente conosciute.

Nei più di cento casi – raccolti nel volume in ‘schede’ fatte di un’immagine commentata – si può parlare di riuso, urbano o edilizio, perché si è ritornati ad occuparsi di un un contesto o di un edificio, ridisegnando l’edificio e/o il suo contesto. E’ questa una strategia diversa ed opposta a quella della ‘tabula rasa’, una strategia che si può definire di ‘ritorno al futuro’, perché c’è un costruire nel già costruito che non ripete il già fatto, ma apre la strada verso il futuro, verso un nuovo uso, verso nuove immagini urbane.
Questa del riuso adattivo – edilizio e urbano – è una pratica ormai accettata in Europa come negli Stati Uniti, ma Torino si segnala per l’originalità, la creatività, dei suoi molti casi di riuso per la vivacità del dialogo che questi intrecciano con la città. Questo libro è tante cose: è una raccolta inedita di immagini urbane e delle storie dietro le immagini; dei nuovi modi di costruire la città e dei nuovi modi di guardarla; di questioni di architettura – dal rapporto tra vecchio e nuovo, al costruire nel costruito – dei modi di parlarne; è anche una ‘guida’ ai luoghi e agli edifici che hanno conosciuto una ‘seconda vita’ e che disegnano per punti il volto di un’altra Torino.

Sisto Giriodi, prima architetto e poi fotografo di strada e di territorio ha lavorato da quasi vent’anni in modo sistematico a campagne auto commesse di “atlanti eclettici” su temi diversi: Torino e il cuneese, la Puglia e Parigi, maturando lentamente un’idea di fotografia come antropologia. Ha pubblicato libri: Atlante piemontese, Cancelli di Puglia, Le altre sindoni; ha esposto in Italia e all’estero, Francia e Australia; sue fotografie sono alla Biblioteca Nazionale di Parigi e in collezioni private.

 

 

CONDIVIDI SU:
  • twitter
  • twitter
SEGUICI SU:
  • facebook
  • twitter
  • friend
  • tumblr
  • linkedin